Bozza allegata alla
Delibera Consiglio Comunale di Calderara di Reno
n. 33 del 2 aprile 2003




ACCORDO DI PROGRAMMA
PER LA REALIZZAZIONE DI PORZIONI ERP
E DEL PROGETTO PILOTA PER LA SICUREZZA URBANA
NELL'AMBITO DEL PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA
GARIBALDI 2
(ai sensi dell'art. 9 della legge regionale 19/98)




***



L'anno duemilatre, il giorno ....... del mese di ......, in ......,
la REGIONE EMILIA-ROMAGNA, rappresentata ai fini del presente atto da ..........
il COMUNE DI CALDERARA DI RENO, rappresentato ai fini del presente atto da ..........
la SOCIETA' GHEO IMMOBILIARE, in qualità di soggetto attuatore, rappresentata ai fini del presente atto da ..........
la PREFETTURA DI BOLOGNA, rappresentata ai fini del presente atto da .........
e
- il Sig.......... Nato a ....... residente a ...... C.F.....
- il Sig.......... Nato a ....... residente a ...... C.F.....
......
......
in qualità di soggetti proprietari delle unità immobiliari così come indicati nell'elaborato "Programma delle vendite" allegato al presente accordo, tutti rappresentati dal Sindaco pro-tempore del Comune di Calderara di Reno in forza di procura speciale posta in calce ad ogni atto unilaterale d'obbligo facente parte integrante del P.R.U. e del presente accordo,

PREMESSO




PREMESSO, INOLTRE, CHE




RILEVATO CHE




RILEVATO, ALTRESI', CHE:




CONSIDERATO


tutto ciò premesso, rilevato e considerato, da ritenersi parte integrante e sostanziale del presente accordo tra Regione Emilia Romagna, Comune di Calderara di Reno, Prefettura di Bologna, Società Immobiliare GHEO e soggetti privati coinvolti,

SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE:


ART. 1) FINALITA' DEGLI INTERVENTI

Le finalità che si intendono perseguire con gli interventi oggetto del presente accordo sono rappresentate dall'approntamento di soluzioni abitative destinate alle fasce della popolazione economicamente più debole e dalla ricomposizione della qualità di vita dei residenti in Via Garibaldi 2 in termini di sicurezza sociale e strutturale.

ART. 2) LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

L'ambito territoriale interessato dal presente Accordo di programma è quello individuato dal Comune di Calderara di Reno con deliberazione consiliare n. 95 del 06/12/1999, che al suo interno include l'area contraddistinta come comparto 37* - Zone B3 - "Zone edificate a prevalente destinazione residenziale", dove è collocato il complesso edilizio di Via Garibaldi 2.
Il presente accordo di programma definisce gli interventi, da effettuare nell'ambito territoriale suddetto, relativi alla realizzazione di n. 35 alloggi ERP e al progetto pilota per la sicurezza urbana.

ART. 3) INTERVENTI PREVISTI DAL PRESENTE ACCORDO DI PROGRAMMA E ALLEGATI ALLO STESSO

Il presente accordo prevede:
  1. L'intervento di realizzazione di 35 alloggi ERP, fruenti del contributo regionale pari ad € 3.206.164,43, di cui alla DCR 251/2001, nell'ambito del Programma di Riqualificazione urbana del Comune di Calderara di Reno, elaborato ai sensi della L.R. 19/98 che sviluppa i contenuti del piano di recupero, approvato con deliberazione C.C. n. 61/98, e della Variante al piano di recupero, approvata con deliberazione n. 98/2002. Tale intervento è da realizzare previa acquisizione delle porzioni immobiliari comprese nei Blocchi 1 e 2 così come individuati nella citata variante al piano di recupero, con esclusione delle parti oggetto degli interventi previsti dal "Progetto pilota per la sicurezza";

  2. Gli interventi relativi al "Progetto Pilota per la sicurezza urbana", il cui progetto è stato approvato con deliberazione giuntale n. 99/2002 e successivamente riapprovato, con le integrazioni di cui allegato n. 8 del presente accordo, con diberazione consiliare n. 33 del 02/04/2003, fruisce del contributo regionale pari ad € 1.921.219,66 di cui alla DCR 2528/2000 e comporta l'utilizzo di locali in proprietà privata nei Blocchi 1 e 2 e l'acquisizione delle parti comuni, aree esterne e delle aree interrate e porticate per realizzare, attraverso costruzione di muri e inserimento di impianti, locali ad uso Caserma dei Carabinieri e ad uso sede Polizia Municipale, oltre locali accessori al piano interrato e prevede l'esecuzione di una pista ciclabile.
    Gli interventi finalizzati alla sicurezza all'interno del complesso di via Garibaldi 2 fruiscono, peraltro, dei contributi di cui alla DGR 1921/2002, ammessi per un importo pari ad € 92.055,80, i cui lavori sono stati avviati con determinazione del Coordinatore del IV Settore Funzionale n. 59/2003.


Costituiscono parte integrante e sostanziale del presente accordo di programma i seguenti elaborati:

Allegato 1: Perizia di stima relativa al più probabile valore di mercato delle unità immobiliari costituenti l'edificio sito in Via Garibaldi 2 "Aggiornamento Marzo 2003" approvata con DGC n. 137/2002 e DCC n. 33/2003.
Allegato 2: Piano finanziario relativo agli interventi oggetto del presente accordo con i costi e la ripartizione degli stessi tra i soggetti partecipanti;
Allegato 3: Cronoprogramma degli interventi;
Allegato 4: Atti unilaterali d'obbligo ex art. 3 L.R. 19/98;
Allegato 5: Elenco delle proprietà che non partecipano alla realizzazione degli alloggi ERP e oggetto di procedura espropriativa;
Allegato 6: Programma delle vendite degli alloggi situati nei blocchi condominiali 1 e 2, destinati ad edilizia residenziale pubblica;
Allegato 7: Progetto preliminare del progetto pilota per la sicurezza urbana e successive integrazioni approvato con DCC n. 33/2003;
Allegato 8: Progetto preliminare per la realizzazione di n. 35 alloggi ERP approvato con n. 33/2003;
Allegato 9: Nota acquisita in data 02/04/2003 al Prot. Gen. 8364 del Prefetto Pro-Tempore Bologna;
Allegato 10: Elaborato grafico delle parti comuni soggette ad esproprio.

ART. 4) OBBLIGHI ASSUNTI DAI SOGGETTI PARTECIPANTI

I soggetti partecipanti al presente accordo assumono l'impegno di realizzare tutte le attività e gli interventi programmati.
I soggetti partecipanti si impegnano ad adottare gli atti e compiere tutte le attività definite nel programma entro i termini concordati. I soggetti partecipanti si impegnano, altresì, a non modificare gli impegni finanziari di cui al successivo articolo 6, per la durata dell'accordo, salva l'unanime decisione alla variazione, assunta dalla conferenza di programma. Le parti si obbligano ad adottare le modalità organizzative e procedurali, nonché le modalità finanziarie più idonee a garantire la rapidità e la snellezza della attività amministrative, anche al fine di superare eventuali ostacoli nell'attuazione del presente accordo.

A) IMPEGNI ASSUNTI DAL COMUNE DI CALDERARA DI RENO

In relazione al costo complessivo del PRU Garibaldi 2, che ammonta ad € 18.545.460,36, di Calderara di Reno ha previsto una copertura finanziaria nel Bilancio 2003, POG 2003 per complessivi € 2.393.059,28 e si impegna a stanziare a bilancio per gli anni 2003, 2004, 2005, 2006 un importo complessivo pari ad € 7.339.951,29 da destinare agli interventi previsti nell'ambito del PRU, in correlazione ai tempi di attuazione e realizzazione previsti nel cronoprogramma di cui all'allegato n. 3 del presente accordo.


Inoltre il Comune di Calderara di Reno si impegna:



Il Comune si impegna, inoltre, a:




B) IMPEGNI ASSUNTI DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

La Regione Emilia Romagna si impegna a destinare, e trasferire secondo le modalità di cui al successivo art. 7, le risorse definite dalle tabelle A e B del successivo art. 6.


C) IMPEGNI ASSUNTI DALLA SOCIETA' IMMOBILIARE GHEO IN QUALITA' DI SOGGETTO ATTUATORE

La Società Immobiliare Gheo si impegna:




D) IMPEGNI ASSUNTI DALL' U.T.G. - PREFETTURA DI BOLOGNA

L'Ufficio Territoriale del Governo - Prefettura di Bologna, conformemente all'assenso di massima espresso dal Ministero dell'Interno, dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione centrale dei Servizi Tencico-Logistici e della Gestione Patrimoniale, si impegna a portare a compimento la procedura di locazione della parte dell'immobile da destinare a sede della stazione dei Carabinieri di Calderara di Reno, sulla base degli esiti delle valutazioni tecniche circa la corrispondenza del progetto agli standards previsti per i presidi dell'Arma.
Il Prefetto si impegna, inoltre, a collaborare nel fornire i dati necessari alla definizione degli indicatori di valutazione del "progetto pilota per la sicurezza urbana" (cfr. all. n. 7).
Il prefetto garantisce la presenza di n.ro minimo di ... addetti all'interno del Comando dei Carabinieri collocato nello stabile di via Garibaldi 2.


E) IMPEGNI ASSUNTI DAI SOGGETTI PRIVATI COINVOLTI

I soggetti privati che partecipano al P.R.U. relativamente agli interventi di cui al presente accordo si impegnano:



ART. 5) TERMINI PER L'INIZIO LAVORI E PER LA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI




ART. 6) RISORSE FINANZIARIE E RIPARTIZIONE DEGLI ONERI

I soggetti firmatari si impegnano a contribuire alla realizzazione degli interventi con le seguenti risorse finanziarie:

TABELLA A:

Oggetto della spesa: REALIZZAZIONE ALLOGGI ERP Finanziamento Regione DGR 251/2001 Finanziamento Comune Finanziamento Privato TOTALE
Acquisizione di n. 62 monolocali siti nell'immobile di Via Garibaldi 2 2.000.000,00 850.000,00   2.850.000,00
Recupero edilizio dei suddetti alloggi e realizzazione di n. 35 alloggi ERP 1.206.164,43 3.543.835,57   4.750.000,00
TOTALE 3.206.164,43 4.393.835,57   7.600.000,00



TABELLA B

Oggetto della spesa: PROGETTO PILOTA PER LA SICUREZZA Finanziamento Regione DGR 2528/2000 Finanziamento Comune Finanziamento Privato TOTALE
Caserma Carabinieri
Realizzazione caserma 692.519,66   692.519,66 1.385.039,32
Acquisizione aree parti comuni relative alla caserma carabinieri 57.700,00   57.700,00 115.400,00
Sede Polizia Municipale
Realizzazione sede P.M. 235.000,00   235.000,00 470.000,00
Acquisizione aree interrate e porticate relative alla P.M. 90.000,00   90.000,00 180.000,00
Pista Ciclabile
Realizzazione pista ciclabile 130.000,00 130.000,00   260.000,00
Indennità di esproprio pista ciclabile 15.000,00 15.000,00   30.000,00
Urbanizzazione aree esterne
Sistemazione cortile interno e aree verdi 200.000,00 200.000,00   400.000,00
Adeguamento viabilità e aree di sosta 351.000,00 351.000,00   702.000,00
Adeguamento smaltimento acque 150.000,00 150.000,00   300.000,00
TOTALE 1.921.219,66 846.000,00 1.075.219,66 3.842.439,32



ART. 7) MODALITA' DI CONCESSIONE ED EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO REGIONALE




ART. 8) VIGILANZA SULL'ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

L'attività di vigilanza e di controllo sull'attuazione degli interventi è esercitata ordinariamente dal Responsabile del Procedimento, nominato dal Comune Promotore, il quale ogni sei mesi dalla data di inizio dei lavori redige una relazione sullo stato di attuazione degli interventi e ne inoltra copia alla Regione.
Se la Regione non presenta osservazioni nei successivi trenta giorni, i contenuti della relazione si intendono assentiti.
Qualora la regione riscontri che i contenuti della relazione non siano rispondenti alle modalità di attuazione del PRU previste dall'Accordo di Programma, o in presenza di modifiche sostanziali rispetto ai contenuti dell'Accordo stesso, convoca la Conferenza di Programma, composta dal Responsabile del procedimento nominato dal comune promotore il quale la presiede, dai responsabile delle altre Amministrazioni Pubbliche partecipanti, da queste nominati, e dagli altri soggetti firmatari e loro rappresentanti.
La conferenza di programma può approvare all'unanimità proposte di modifiche sostanziali dei contenuti dell'Accordo.
Tali modifiche sono approvate in forma di Accordo integrativo, secondo le stesse procedure di approvazione del presente Accordo.
Ciascun componente può chiedere la convocazione della conferenza di programma, qualora ne ravvisi la necessità.
La conseguente riunione deve tenersi non oltre 20 giorni dalla richiesta.
Il Responsabile esponente dell'Amministrazione regionale vigila, in particolare sul rispetto delle norme regionali di riferimento e sulla coerenza dell'attuazione rispetto al Programma presentato e finanziato ai sensi della DCR n. 251/2001 e della DGR n. 2528/2000.


ART. 9) MODIFICHE SOSTANZIALI AI CONTENUTI DELL'ACCORDO

Si intendono come sostanziali le seguenti modifiche:



ART. 10) GARANZIE PER L'ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Il soggetto attuatore privato che sottoscrive il presente accordo di programma dovrà prestare idonea fideiussione a garanzia dell'esatto e puntale adempimento degli obblighi a suo carico previsti dal precedente art. 4 lett. C).


ART. 11) SANZIONI PER INADEMPIMENTO

In caso di inadempimento da parte di un soggetto firmatario, la Conferenza di Programma contesta l'inadempienza con diffida ad adempiere agli impegni assunti entro un congruo termine.
Decorso inutilmente detto termine, in caso di inadempimento da parte di un soggetto privato, le Pubbliche Amministrazioni revocano i finanziamenti accordati allo stesso e provvedono alla quantificazione dei costi sostenuti per gli interventi realizzati nel suo interesse, al fine della richiesta di reintegrazione.
Le risorse in tal modo disponibili possono essere riprogrammate con determinazione unanime della Conferenza di Programma, qualora non comportino una modifica sostanziale del contenuto dell'accordo.
Resta, comunque, impregiudicato l'esercizio delle azioni giudiziali nei confronti dell'inadempiente, nonché l'esercizio delle eventuali pretese risarcitorie.


ART. 12) RECESSO

Il diritto di recesso previsto dall'art. 9, comma 2, lettera F), L.R. 19/98, è esercitabile a condizione che siano garantiti gli impegni finanziari e procedurali assunti, nonché la realizzazione degli interventi previsti nell'accordo.
Qualora una pubblica amministrazione receda unilateralmente dall'accordo per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, la stessa provvede alla liquidazione di un indennizzo pari agli impegni finanziari assunti e ai maggiori oneri sostenuti dagli altri artecipanti per l'attuazione degli impegni previsti.


ART. 13) MODALITA' DI APPROVAZIONE E PUBBLICAZIONE DELL'ACCORDO

I1 presente accordo di programma, una volta sottoscritto, è definitivamente approvato con decreto del Sindaco e diventa efficace dalla data di pubblicazione del decreto sul B.U.R.E.R.


ART. 14) EFFICACIA DELL'ACCORDO

Il presente accordo resterà efficace fintanto che non risultino adempiute tutte le obbligazione previste dall'accordo stesso.
Il presente accordo ha durata sino alla realizzazione di tutte le opere e di tutti gli interventi previsti dall'accordo e dalle sue integrazioni e modifiche.


Letto, approvato e sottoscritto


Bologna, lì ......

Per la Regione Emilia Romagna
............

Per il Comune di Calderara di Reno
............

Per la Prefettura di Bologna
............

Per la Società Immobiliare Gheo
.............

Per i soggetti privati
Il sindaco protempore del comune di Calderara di Reno


Allegati

  1. Perizia di stima relativa al più probabile valore di mercato delle unità immobiliari costituenti l'edificio sito in Via Garibaldi 2 "Aggiornamento Marzo 2003" approvata con DGC n. 137/2002 e DCC n. 33/2003;

  2. Piano finanziario relativo agli interventi oggetto del presente accordo con i costi e la ripartizione degli stessi tra i soggetti partecipanti;

  3. Cronoprogramma degli interventi;

  4. Atti unilaterali d'obbligo ex art. 3 L.R. 19/98;

  5. Elenco delle proprietà che non partecipano alla realizzazione degli alloggi ERP e oggetto di procedura espropriativa;

  6. Programma delle vendite degli alloggi situati nei blocchi condominiali 1 e 2, destinati ad edilizia residenziale pubblica;

  7. Progetto preliminare del progetto pilota per la sicurezza urbana e successive integrazioni approvato con DCC n. 33/2003;

  8. Progetto preliminare per la realizzazione di n. 35 alloggi ERP approvato con DCC n. 33/2003;

  9. Nota acquisita in data 02/04/2003 al Prot. Gen. 8364 del Prefetto Pro-Tempore di Bologna;

  10. "Elaborato grafico delle parti comuni soggette ad esproprio".



Torna su in questa pagina

Apri la pagina iniziale

BLOG Per la rinascita del Garibaldi 2